Mondo all’angolo della strada

Cammino e scrivo. Modalità multitasking più che attiva. Mi dirigo verso il luogo dell’appuntamento. Un piede davanti l’altro, tappa in farmacia fatta, il sole ardente (troppo caldo, troppo). Passeggio per vie che conosco a memoria, a menadito. Come dicono gli inglesi, by heart.
So che a pochi metri c’è un incrocio e un semaforo spento. Giro l’angolo. Mi fermo e guardo gli automobilisti. La scena è sempre quella: macchine rombanti, roventi, che fremono di partire. I motorini sono davanti, ancora più impazienti delle quattroruote. Forse per amore della velocità oppure solo per paura di essere travolti se troppo lenti.
D’estate poi compaiono le biciclette. Anche a quest’incrocio ce n’è una.
È per lei che strabuzzo gli occhi. A cavallo c’è una signora asiatica, minuta ma non troppo. Mi tornano in mente le immagini di National Geographic, quando fanno un reportage sul Sud-est asiatico. Quei fiumi di persone nelle strade di un paese lontano che ingorgano le strade come fanno le macchine.
Un telo bianco a pallini neri tutto avvolto sulla testa. Se per raccogliere i capelli o proteggersi dal caldo non saprei dire. Sulla bici vecchio stile, due cesti. Uno davanti con un cane all’interno, e uno dietro. Vedo che contiene una stuoia dal bordo verde, una scatola di cartone ripiegata e un’infinita di borse. A proposito di borse, una gialla con il nome di un supermercato galleggia dal manubrio. Lei accenna un sorriso dalla sua postazione. Appena il verde scatta, lei appoggia paziente i piedi sui pedali e scompare nell’onda d’impazienza che rumoreggiava alle sue spalle.

Annunci

~ di taleofmine su 01/07/2013.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
Bb(i)log

free the unikitty!

blowntrifles

Ever heard of those lines? Seems they're falling

Xerosignal 2

Still Uncompromising Blog

Fragments Addicted

perché scrivere è anche questo

Fuochi Anarchici

Fuoco fatuo, che arde senza tregua. Inutile tentare di estinguermi o di alimentarmi, torno sempre me stessa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: