Rinascere. Lo sto facendo (da Dio)

Mi è mancato viaggiare.
Già, sono una persona inquieta e, per questo, posso solo prendermela con mia madre. O ringraziarla.
Non che mio padre scherzi. Tra tutti e due, ho quasi visitato mezzo mondo.
E qui sì che li ringrazio.
Da piccola, mi dispiaceva non avere i miei amichetti del mare. Insomma, avere una casa al mare dove andare tutti gli anni e rivedere gli stessi amici, estate dopo estate, e uscire con quelle comitive che vivono solo d’agosto. Per amor di verità, un’amica così ce l’ho… Solo che non riusciamo a incrociarci!

Ritornando al discorso iniziale: mi manca viaggiare.
Per due anni e mezzo non l’ho fatto oppure fatto molto limitatamente. Ho capito che non mi piace fare la spola tra un posto e l’altro, soprattutto se sono in Italia.
E quest’anno… Quest’anno è stato magico, meraviglioso e imprevedibile.
Prima c’è stato il trasloco. Stessa città, sì, ma almeno vedevo le montagne. E le piante non morivano (cosa non da poco, considerato che ora ho un orto).
Poi ho iniziato, con i viaggi veri e propri, a marzo, con mamma che fa: “Devo andare a Glasgow per lavoro. Vuoi venire?”. Ovvio che sì.
Maggio; Stoccolma. A contrario di Glasgow, per questo ero tesa. Avrei dovuto farlo con chi, al momento attuale, non è compreso nella mia vita. Inutile dilungarsi (oltretutto, non ne ho molta voglia). Ma il viaggio è stato splendido. Io e la mia amica abbiamo anche visitato il monumento più piccolo del mondo: 15 cm di pura poesia, Il bambino che guardava la luna.
Giugno; 5 giorni a Dakar. Mentre ero lì mi chiedevo perché la gene mi guardasse. Neanche mi sentivo bianca al ritorno. Ho rivisto le foto qualche giorno fa e mi dispiace non averne fatte alle persone.
Luglio; 5 giorni a Heidelberg, con la mia JD, a cazzeggiare, a straparlare, a linguestiggiare e a ridere ridere ridere. I poveri raccoglitori cinesi di bachi avevano le orecchie che fischiavano a tutto spiano.
Con lei avevo in cantiere di fare una puntata in Irlanda a settembre, ma è stata rimandata (mannaggia).
E, insomma, credevo di aver finito. Ero soddisfatta. Tanti viaggi; tante curiosità; tanta gioia.
Poi arriva un AAA (amico appena acquisito) che se esce con: “Voglio andare in Scozia e cerco folli compagni di viaggio. Ti va?”.
Secondo te?

Che domande!

Annunci

~ di taleofmine su 06/08/2014.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Bb(i)log

free the unikitty!

blowntrifles

Ever heard of those lines? Seems they're falling

Xerosignal 2

Still Uncompromising Blog

Fragments Addicted

perché scrivere è anche questo

Fuochi Anarchici

Fuoco fatuo, che arde senza tregua. Inutile tentare di estinguermi o di alimentarmi, torno sempre me stessa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: